É una tecnica sicura o è doping?

Category: EMS

Si tratta di una tecnica perfettamente sicura e solo complementare all’allenamento volontario. Questa tecnica è in grado di indurre un aumento muscolare (o di facilitare il recupero) grazie a un’attività muscolare di elevata intensità molto distante da una tecnica puramente passiva che non richiede un coinvolgimento serio e la motivazione dello sportivo. Nessuna istituzione o federazione sportiva, nazionale o internazionale, tra cui il Comitato Olimpico Internazionale CIO, assimila l’uso dell’elettrostimolazione al doping e ne vieta l’uso. I motivi sono numerosi: 1. Nessun effetto nocivo sulla salute. Non è mai stato evidenziato alcun effetto nocivo sulla salute, che sia a breve, medio o lungo termine, neanche in soggetti che usano quotidianamente questa tecnica per molti anni, come è talvolta necessario in determinate situazioni mediche. 2. L’effetto è naturale. L’elettricità non possiede alcuna proprietà che permetterebbe di sviluppare “artificialmente” una qualunque qualità del sistema neuromuscolare. 3. Le contrazioni muscolari sono paragonabili a quelle che si verificano durante l’allenamento volontario. L’aumento muscolare generato dall’elettrostimolazione è unicamente causato dal lavoro (o contrazioni) effettuato dal muscolo, in risposta alla stimolazione del suo nervo motore. Per essere efficaci, le contrazioni muscolari elettro-indotte devono necessariamente essere di alta intensità; Gilles Cometti del Centrè d’Expertise de la Performance dell’Università di Digione considerava che negli sportivi allenati fosse necessaria una tensione minima pari almeno al 60% della forza massima per provocare un aumento di forza, il che richiede una grande abnegazione, comparabile a quella necessaria nelle numerose sedute di allenamento volontario. 4. Tecnica complementare e non sostitutiva dell’allenamento volontario. L’elettrostimolazione è una tecnica complementare e non sostitutiva dell’allenamento volontario. La performance sportiva, infatti, è la somma di diverse componenti: componente tecnica, quella cardiovascolare e quella muscolare; l’elettrostimolazione è efficace solo su quest’ultima componente. La storia dell’atleta che ha aumentato la propria performance dopo aver sostituito le sedute di allenamento volontario con sedute di elettrostimolazione è solo un mito privo di qualunque senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.